mercoledì 1 luglio 2015

"Una meravigliosa bugia" di Jamie McGuire - Recensione



Titolo: Una meravigliosa bugia
Autore: Jamie McGiure 
Serie: Happenstance
Seguito: Un magnifico equivoco - Un'incredibile follia 

Giudizio: storia da leggere











Trama

Erin è all’ultimo anno di liceo e da sempre si sente diversa. Perché al contrario dei suoi compagni non ha una bella macchina, non veste alla moda, non va alle feste. Perché Erin è cresciuta da sola, con una madre che non riesce a prendersi cura di lei. Il suo unico desiderio è quello di fuggire. Fuggire da quella città, da quella scuola, dagli altri ragazzi che non fanno altro che criticarla. Fuggire e ricominciare da zero. Ma un giorno nella gelateria dove lavora, entrano due occhi verdi che Erin conosce bene. Appartengono a Weston il ragazzo più popolare del liceo. Weston che non ha paura di nessuno e ottiene sempre quello che vuole. Nessuna riesce a resistergli e ora all’improvviso sembra accorgersi proprio di lei. Lei che si è sempre sentita inadeguata e imperfetta. Erin non ha dubbi, non può cadere nella trappola di quello sguardo. Da un tipo così bisogna stare il più lontano possibile. È la scelta sbagliata. Eppure bastano solo poche ore passate a parlare per scoprire che dietro l’immagine di ragazzo forte e invincibile, si nasconde un animo pieno di sogni. Sogni che paiono irrealizzabili come quelli di Erin. Weston è il solo che comprende le sue insicurezze e le sue paure. Il solo che la fa sentire protetta, al sicuro. Ma lasciarsi andare non è facile. Soprattutto ora che una notizia inaspettata ha cambiato ogni cosa. Perché la vita può essere tutta una bugia. Per Erin permettere a qualcuno di avvicinarsi tanto da non avere più segreti è un’impresa ardua. Quasi impossibile.





Recensione


"Tutto è cambiato all'improvviso. Tu sei la scelta 
sbagliata. Ma i tuoi occhi sanno leggermi 
dentro." 

C'erano una volta, 3 bambine avvolte in fasce. Erano nate tutte il 4 maggio e per una coincidenza che ha dell'incredibile, gli venne assegnato lo stesso nome Erin. 
Crescendo, queste bambine non facevano latro che stare insieme. Giocavano, litigavano ma si amavano. Per non fare confusione decisero di dargli un soprannome. La prima Erin divenne Alder, la seconda Sonny e la terza, ma non la meno importante era Easter. 
Crescendo, i loro obbiettivi e i loro stili di vita diventarono sempre diversi. Mentre le prime due avevano una famiglia solida alle spalle, la piccola Easter fin da subito capì che per lei non sarebbe stata semplice la sua vita. Nata senza un padre, si ritrova a casa con una mamma che di mamma non ha proprio niente. Preferisce di gran lunga fumare erba e bere più tosto che dare amore e affetto a sua figlia. Ma per fortuna lei ha le altre due Erin su cui contare. Ma non per molto, perchè arrivate in quinta elementare, dall'amarsi erano passate all'odio. E così continuò per il resto della scuola, fino ad arrivare a pochi mesi dal diploma. E' qui che succede la vera magia. Easter, che non faceva altro che nascondersi da quelle due arpie, viene notata perdutamente dal più bello  e affascinante ragazzo della scuola. C'è un unico problema: il ragazzo in questione è anche il fidanzato di Alder, la più stronza di tutte. Potrà questo ragazzo bellissimo trovare il coraggio di stare vicino al suo vero amore? Riuscirà Alder ad accettare che è stata lasciata per l'altra Erin? No, sarebbe tutto troppo semplice.  a volte si sa il destino ci tira davvero dei brutti colpi. Da una tragedia, ne verrà fuori un altra.. Sembra infatti che quel famoso 4 maggio, due neonate furono scambiate. Se fosse davvero così, cosa succederebbe adesso? Tutti gli anni di mancato amore della protagonista, sarebbero stati compiuti a vuoto? Per scoprirlo non ci resta che leggerlo! 




Ragazze buon pomeriggio! Allora, non so da dove iniziare, ma credo che si parta sempre dalla cosa più semplice. E allora vi spiego il motivo del mio inizio. 

Quando ho iniziato a leggere questo libro, l'ho collegato immediatamente ad una favola. Forse la prima che mi viene in mente è Cenerentola. Chi di noi non ha mai sognato di perdere una scarpetta per trovare il proprio principe azzurro? Un principe pronto a salvarci? Beh credo che tutte lo abbiamo fatto, ed è proprio quello che fa la nostra Erin (Easter). Dopo innumerevoli sofferenze, finalmente riesce a vedere la luce in fondo al tunnel e quella luce si chiama Weston. 

Proprio come un principe azzurro, inizia a prendere le difese della sua amata, andando contro tutto e tutti, pur di proteggere colei che non ha mai avuto il coraggio di difendere. 

"Non bisogna essere perfetti per vivere un amore perfetto." 

Che ho apprezzato questo libro, credo che sia scontato. Queste storie mi fanno sempre sorridere e sospirare ma soprattutto sognare. 

Non vi nego che l'autrice ha sparso numerosi indizi all'interno dei capitoli, per farci capire che c'era qualcosa che non andava. E alla fine il mio intuito ci ha preso in pieno. 

Non voglio svelarvi più di tanto, quindi io direi di fermarmi qui. 

Se avete voglia di leggere una bella favola in chiave moderna, avete trovato il libro giusto. La trama sarà anche un po' scontata ma la creazione di due personaggi intriganti ha saputo far spiccare tutto il resto! 

Quindi, il mio voto per questo libro è... 3,5-4  

Non gli do il 4 pieno perchè credo che alcune parti, se approfondite in maniera migliore avrebbero dato quel tocco in più che  manca. 











Nessun commento:

Posta un commento