martedì 28 febbraio 2017

Special review with "L'equazione dei libri" #2


Buongiorno readers! 

Dopo il successo del primo post, io e Sara siamo di nuovo qui per condividere con voi la nostra recensione doppia. 

Abbiamo scelto un New Adult amato da molti. Siete curiosi di sapere il nostro parere? Non vi nascondo che non ci ha fatto impazzire... ci aspettavamo entrambe di più dalla storia! 

Esattamente come l'altra volta, troverete solo tre delle dieci risposte di Sara. Per vedere le altre vi basterà andare sul suo blog "L'equazione dei libri"   Vi invito a farlo, perché le sue risposte sono stupende! 

Buona lettura! ♡ 




Trama 

Hannah Wells è una studentessa modello. Una di quelle ragazze intelligenti che al college non godono di nessuna popolarità. Ora si è presa una bella cotta per il ragazzo più fico della scuola, ma c’è un problema: per lui Hannah non esiste. Come fare per farsi notare?
Garrett Graham è un bad boy, ed è anche uno dei ragazzi più popolari della scuola, grazie alle sue imprese sul campo da hockey. Ma le speranze di un grande futuro rischiano di andare in fumo perché i suoi voti sono troppo bassi. Avrebbe bisogno di un aiuto per superare l’esame finale e poter diventare un giocatore professionista…E allora è naturale che i due stringano un patto. Hannah sarà la tutor di Garrett fino alla fine dell’anno. In cambio, Garrett fingerà di uscire con lei per accrescere la sua fama: a quel punto tutti la noteranno di sicuro. Ma qualcosa va storto e quel bacio in pubblico, tra Hannah e Garrett, non sembra poi così falso…



1. Racconta in un massimo di tre righe la storia senza fare spoiler.
Hannah è una ragazza semplice, con un passato difficile alle spalle. Pur essendo a chilometri di distanza dal suo luogo d’origine continua a sentirsi “rotta”. Garrett è popolare, una futura stella dell’hockey, ma un’insufficienza in un compito sta per rovinare il suo sogno. Deve rimediare al più presto. Per questo motivo propone un patto ad Hannah: se lo aiuta a studiare e a superare l’esame lui farà in modo di accrescere la sua popolarità. Riusciranno ad avvicinarsi senza innamorarsi?

2. Qual è stato il tuo personaggio femminile preferito. Perché hai scelto lei?
Questa è una domanda difficile. La protagonista non è stata eccezionale, non mi ha fatto impazzire. Ma siccome i personaggi secondari non li abbiamo minimamente conosciuti la mia risposta deve essere Hannah. Però nella seconda parte. Nella prima, in più di un’occasione gli avrei urlato volentieri contro la mia frustrazione per i suoi pensieri troppo contraddittori!

3. Il personaggio maschile che hai preferito invece? Perché proprio lui?
Io: Garrett. Nonostante all’inizio sia il cliché di qualsiasi stella dello sport, ha dimostrato di essere anche intelligente. Con lui è stato un crescendo. Per quello che ha subito da piccolo, poteva crescere in maniera totalmente differente. Non vuole avere legami, eppure nel momento esatto in cui si rende conto di provare qualcosa per Hannah non ha paura ad ammetterlo e ci prova. Prende in mano la sua vita e fa quello che ha sempre avuto paura di fare: amare!
Sara: Garrett,assolutamente.E' stato il personaggio più coerente dall'inizio alla fine anche se devo ammettere che nell'ultima parte SPOILER(selezionate tutta la parentesi per leggerlo:quando Hannah lo lascia a causa del padre)avrei preferito una reazione diversa e più polso,da un personaggio che si è dimostrato forte e molto maturo(a tratti anche molto dolce)per tutta la durata del romanzo.

4. Il finale ha soddisfatto le tue aspettative?
Non del tutto. Mi aspettavo qualche risposta in più, soprattutto perché il libro è autoconclusivo. I cattivi dovevano essere puniti, in particolare il padre di Garrett. Coperto dal silenzio di tutti.  Non doveva e non poteva finire così. Chi commette azioni così gravi deve essere punito. Senza se e senza ma.

5. Secondo te qual è il messaggio che l’autore/autrice ha voluto lasciare?
Per trovare un messaggio dobbiamo leggere molto tra le righe. Però, credo che l’elemento chiave che lega i due protagonisti sia il non arrendersi. Avere la forza e il coraggio di andare avanti anche quando intorno a noi non vediamo altro che oscurità.  

6. Qual è la frase che ti ha colpito di più all'interno del libro?
“Lei prova a fare un passo nel corridoio, ma io la afferro per una mano e la bacio di nuovo. La bacio profondamente, perdendomi nel suo sapore e nel suo calore, e in tutto ciò che fa parte di lei. Non me lo sarei mai aspettato. A volte una persona ti entra dentro di soppiatto, e all’improvviso non riesci a capire come tu abbia potuto vivere senza di lei fino a quel momento.”

7. Quale scena hai sentito più vicina a te? Perchè?
Io: Ho apprezzato da morire il momento in cui Garrett, dopo la partita si fionda nel dormitorio di Hannah e gli va a dire quasi con il cuore in mano quello che prova per lei. Mi è piaciuto il suo coraggio e la sua determinazione nel prendersi ciò che voleva.
Sara: Può sembrare banale, ma ho adorato la scena della visione del telefilm.E' semplicissima, ma efficace. E' la dimostrazione di come l'amore nasca dalle piccole attenzioni e come una ciotola di popcorn e un telefilm con una persona speciale ci possano rendere tanto felici.

8. C’è qualcosa che poteva essere migliorato? Se si cosa?
Io: Avrei preferito qualche colpo di scena in più. L’ironia e il lato divertente dei due personaggi non è riuscito a cancellare del tutto la mancanza di eventi che facessero decollare la trama. E’ stato tutto fin troppo un cliché. Mi hanno divertito, ma emozionato poco. Sono stati un po’ troppo contraddittori per i mie gusti, soprattutto Hannah. Il passato di entrambi forse andava sviluppato in maniera diversa. Il non riuscire ad avere giustizia o il proteggere delle cose così gravi in un mondo come quello di oggi… l’ho trovato sbagliato.
Sara: Per il mio gusto personale avrei ridotto le descrizioni dei vari atti sessuali.Lette le prime volte va anche bene ma non occorreva descriverle sempre.Se avessi voluto leggere qualcosa di più esplicito avrei letto un erotico e non un NA per intenderci.Altro aspetto che migliorerei è il tema della violenza domestica.Attraverso il romanzo, la soluzione che propone l'autrice ossia l'indifferenza ,NON E' ABBASTANZA  chi procura violenza ad altre persone DEVE PAGARE.Chi fa del male non merita di rimanere impunito!

 9. Ti è piaciuto scrivere questo tipo di post?
Come il precedente. In ogni capitolo o scena che non mi piaceva mi chiedevo cosa ne potesse pensare Sara e poi scoprirlo è stato bellissimo! Soprattutto quando ho capito che entrambe avevamo le stesse idea al riguardo. Ora dobbiamo solo trovare il prossimo libro ❤

10.Voto da 1 a 5 stelle?
3/3.5. Gli do quel mezzo punto in più perché nonostante tutto il protagonista maschile è stato interessante. Su di lei… l’autrice poteva lavorarci di più! 

Voglio ringraziare chi di voi ha letto fino alla fine e vi  rinnovo il mio invito ad andare a vedere le risposte di Sara (L'equazione dei libri). 

È inutile ripetervi quanto io mi sia trovata bene con la mia compagna di lettura.  Non vedo l'ora di scoprire il titolo del prossimo libro...❤

Un bacio, 
Angela 










2 commenti:

  1. Ancora una volta noi siamo in super sintonia!Questa volta abbiamo dato anche la stessa votazione finale! *-*
    È sempre un piacere creare questo post con te Angela ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa volta la sintonia è stata ancora si più! E sono convinta che sarà un crescendo ♡

      Elimina