martedì 27 febbraio 2018

"Amore senza ombre" di Jay Crownover, recensione



Finalmente stamattina da me abbiamo visto un po' di neve! Nel giro di due ore era tutto meravigliosamente bianco. Ora si è già quasi sciolta, ma non fa niente! 

Febbraio è stato un mese pessimo per quando riguarda la lettura. Ho avuto poco tempo e sono talmente presa dalle serie "Revenge" da annullare tutto il resto. 

L'unica nota positiva è che sono riuscita a leggere il quarto volume della serie "Saint of Denver". Come sempre la Crownover ha fatto centro! L'ho letteralmente adorato! 

Trama

Che Hudson Wheeler è un bravo ragazzo lo sanno tutti, compresa la fidanzata di una vita che l'ha tradito a un passo dal matrimonio. Ma dato che fare sempre la cosa giusta non paga, Wheeler ha deciso che è giunto il momento di cambiare stile e vivere alla giornata, concedendosi notti folli, belle macchine e ragazze disponibili. Una vita spericolata, insomma, sul filo del rasoio. Poi ritrova una vecchia amica, Poppy Cruz, e quegli occhioni tristi nel viso più bello che abbia mai visto lo colpiscono dritto al cuore. Di colpo, l'unica cosa che desidera è prendersi cura di lei, cancellare le sue paure, vederla sorridere di nuovo.
Bella e delicata come un fiore, Poppy considera ogni estraneo un potenziale nemico, ogni uomo un possibile aggressore. È questo che la vita le ha insegnato: chi doveva proteggerla l'ha tradita nel più orribile dei modi e ora lei tiene il mondo a distanza. Stranamente, però, con Wheeler non ci riesce. Perché c'è qualcosa nel sorriso accattivante e nelle ruvide mani da meccanico di quel ragazzo che le fa venire voglia di stargli vicino. Di fidarsi di nuovo di qualcuno. Forse l'unico in grado di riparare il suo cuore e la sua anima danneggiati è proprio lui, con il suo tocco, le sue parole, il suo amore.
Un romanzo commovente e intenso, un'emozionante storia di rinascita.

Recensione 
"Sapevo bene che cosa significasse aver bisogno di qualcosa che ti ancorasse alla realtà. Senza un'ancora, il passato e un presente in rovina potevano farti cadere in un baratro, da cui era molto difficile fuggire."
Ho letto molti libri di Jay Crownover, molte sue serie, ma se dovessi eleggere la mia preferita senza alcuna esitazione sul podio ci metterei questa: "Saint of Denver". Sono al quarto volume e quando pensavo di non potermi più sorprendere mi sono dovuta ricredere. 

La storia di Poppy e Wheeler forse è la più delicata e ben lontana dai soliti schemi della Crownover. Come lei stessa ha scritto all'inizio, i suoi protagonisti sono sempre cattivi ragazzi, che hanno fatto scelte discutibili in passato. Invece loro due, sono qualcosa di puro. Due persone che nella vita hanno subito, hanno perso, hanno rischiato la vita, eppure non sono stati macchiati dalla cattiveria. 

"Lui smontava completamente cose distrutte e rovinate e poi le rimontava rendendole nuove e lucenti. Prendeva ciò che non aveva più valore e lo rendeva inestimabile. Non potevo negare che una parte di me si chiedesse se potesse fare la stessa cosa con me."
Poppy non ha avuto una vita facile. Cresciuta con un padre all'apparenza perfetto, ma terribile nel modo di comportarsi con la moglie e le figlie. Una madre succube di un marito, pronta a schierasi dalla sua parte e di ascoltarlo sempre, anche a rischio di morire. Un marito sbagliato, che gli ha tolto tutta la voglia di vivere, che l'ha quasi uccisa. Non ci sarà riuscito fisicamente, ma dentro di lei, tutto il bello, il buono, la luce della vita si è spento. Abbiamo avuto un primo incontro con le sue difficoltà nella storia da Sayer e Zeb. Qui nella sua di storia, tutto viene fuori. Ma, l'incontro con Wheeler la farà rimettere in gioco. 

Wheeler è come un lupo solitario, abituato da sempre a contare solo e soltanto su se stesso. Non ha mai avuto una vera famiglia, delle persone che gli facessero provare amore, sicurezza, protezione. Quando ha posto tutta la sua fiducia nella donna che poi gli ha ridotto il cuore il poltiglia, rialzarsi non è semplice. Eppure, il primo incontro con Poppy, gli scuote qualcosa dentro. Quando la situazione per lui diventa ingestibile, ed ha bisogno di qualcuno di cui potersi fidare, ecco che questa splendida ragazza si presenta da lui con un cucciolo meraviglioso che sarà un po' il cupido della loro storia. 
"Potevo superare un giorno per volta perchè finalmente avevo capito quanto ero fortunata a essere ancora viva. Magari non ero sicura di saper fare la cosa giusta, ma sapevo che se avessi commesso un passo falso e fossi caduta, c'erano tante persone intorno a me pronte a risollevarmi. Per la prima volta avevo anche la possibilità di sbagliare, e questo mi dava la forza di provare a vivere di nuovo."
"Amore senza ombre" è una storia bellissima e dura al tempo stesso. Non tratta argomenti semplici, argomenti tipici di New Adult, eppure la Crownover è riuscita a creare un perfetto equilibrio tra passione, dolore, verità e amore. 

Se avete letto gli altri libri della serie, questo deve assolutamente rientrare nella vostra WL. Se non avete ancora letto niente... inseriteli!! Pur essendo auto-conclusivi, io vi consiglierei di leggerli in ordine, per non rovinarvi nessuna sorpresa. 

Serie Saint of Denver
0.5 Amore senza paura;
1. Amore senza limite;
2. Amore senza confini;
3.Amore senza respiro;
4. Amore senza ombre.

Un bacio, 
Angela 


Nessun commento:

Posta un commento