venerdì 20 gennaio 2017

"Tredici giorni con John C" di Jojo Moyes, mini-recensione



Titolo: Tredici giorni con John C.
Autrice: Jojo Moyes
Genere: Contemporary Romance
Editore: Mondadori

Giudizio:❤❤❤-

Passione:///






Venerdì *-* 

Finalmente siamo arrivati al giorno più atteso dell'intera settimana. Non so voi, ma per me il weekend è sempre un momento strategico per fare tutte quelle cose che in settimana rimando. Ma soprattutto per LEGGERE! 

Oggi vi propongo una mini-recensione su questo libro della Moyes. Qualcuno di voi lo ha letto? Sarei curiosa di sentire qualche altro parere! 

Trama 

Amanti appassionate e deluse, mogli invisibili e trascurate, seduttrici dai tacchi alti, casalinghe alla riscossa, ragazze intraprendenti, giovani donne in lotta con il portafoglio, nuore sfinite dalle suocere ; Sono queste le protagoniste assolute degli otto incantevoli racconti di questa raccolta. Otto storie romantiche e piene di humour che parlano al cuore delle donne, scritte con penna felice dall'autrice più amata del momento.

Mini-recensione

Mi sono dedicata alla lettura di romanzi o per meglio dire racconti, mentre aspettavo con impazienza che mi arrivasse il cartaceo di "Gus, l'altra metà del cuore" di Kim Holden. 

Dopo aver amato, pianto e ancora amato con il libro di Jojo Moyes "Io prima di te" avevo delle aspettative alte. Pur essendo solo dei racconti mi aspettavo qualcosa che sfiorasse l'indimenticabile o almeno che fosse profondo. 

Non dico che non lo è perché se si va a leggere tra le righe il messaggio che vuole lanciare attraverso i protagonisti c'è. Posso farvi anche un esempio. 

La prima storia che mi viene in mente è quella della madre di famiglia che fa fatica ad arrivare a fine mese. Suo marito ha perso il lavoro e sta tutto il giorno in panciolle sul divano e nel momento in cui si rende conto che ha bisogno di un cappotto nuovo è pronta a rinunciarvi perché sa che quello che piace a lei costa troppo e quei soldi potrebbero servire per un qualcosa di più importante. 

Però... tutto l'insieme mi ha dato l'idea di essere stato buttato giù in maniera veloce. Anche un po' più lungo avrebbe potuto farci capire un po' di più i protagonisti delle storie. 

All'inizio credevo che in qualche modo i vari personaggi fossero collegati tra di loro e dopo aver letto il primo capitolo mi sono trovata completamente spiazzata. Sono addirittura tornata indietro per capire se avessi saltato per sbaglio qualcosa e invece no. Si passa a due personaggi completamente diversi. Questo per me è stato un grande punto a sfavore. 

Quindi, per riassumere... non aspettatevi molto se non l'incipit di alcune storie che portate avanti potrebbero dare vita a una storia più lunga e importante. 


Ora, mi distacco totalmente dai libri e vorrei rivolgere un grande abbraccio a tutte quelle persone che in queste ore stanno vivendo momenti difficili. C'è una parte d'Italia che continua a vivere la sua vita in maniera normale e un'altra devastata dalla neve e dal terremoto. Non posso fare molto.. però un abbraccio e un piccolo pensiero può sempre far sentire meno sole quelle persone. Io come molti altri, non vi possiamo essere vicine fisicamente, ma con il cuore lo siamo. Siamo li con voi. ❤

Nessun commento:

Posta un commento