lunedì 28 novembre 2016

"Il ragazzo del libro accanto" di Olivia Dade, recensione



Titolo: Il ragazzo del libro accanto
Autrice: Olivia Dade
Genere: Contemporary Romance
Editore: Newton Compton Editori

Giudizio:❤❤❤+

Passione:❤❤❤+/3,5









Buon inizio settimana book readers! 

Se vi dicessi da quando tempo dovevo pubblicare questa recensione..mi prenderei a schiaffi da sola. Ma tra l'inizio del Servizio Civile e quello che sto preparando per Natale, il tempo è stato poco. Datemi il tempo di organizzare il tutto e poi torno al mio ritmo ;) 


E mi raccomando, continuate a seguirmi perché in questi giorni vi svelerò cosa ho preparato. ❤



Trama 

Angela Burrowes lavora nella deliziosa biblioteca della contea di Nice. Sebbene sia brillante e amata dai lettori, una bella mattina di sole viene informata dalla sua superiore, Tina, che è sul punto di perdere il lavoro. Il motivo? Nonostante i continui richiami, la sezione erotica continua a essere un problema con le copertine troppo esplicite così in bella vista. Per non parlare delle libertà che Angie si è presa nell’organizzare la festa di Capodanno per single, o il concorso di scrittura di San Valentino, dove gli aspiranti scrittori si misurano con un racconto hot! E così, con l’umore sotto i piedi e una valanga di pensieri in testa, Angie si avvia verso casa. Ma il fato, si sa, può essere davvero dispettoso e l’incontro fortuito e travolgente con uno sconosciuto alto e sexy certo non l’aiuta a schiarirsi le idee. Lui è Grant Peterson, e l’attrazione tra i due è qualcosa di molto, molto simile a un colpo di fulmine. La mattina seguente, però, arriva una sorpresa come una doccia fredda: Grant è il nuovo direttore della biblioteca, intenzionato a riportare ordine e rigore nel regno di Angie! Come andrà a finire?

Recensione 

"Il ragazzo del libro accanto" è uno di quei libri che non mi hanno convinto del tutto. Nonostante sia arrivata alla fine, i dubbi che mi sono venuti durante la lettura della storia sono rimasti. 

La prima cosa che si nota, quando si prende in mano un libro è la copertina davvero bella, la seconda cosa è la trama che bene o male rivela almeno un po' il genere del libro.

Solo che questo libro un genere preciso non ce l'ha. Dovrebbe essere un romanzo  erotico? Si ci sono le scene di passione, ma non lo è. E' un Contemporary Romance? Forse, ma non ci siamo ancora... 

Inizia tutto quando Angie, giovane responsabile della libreria della contea di Nice si ritrova nell'ufficio a ricevere l'ultimo avviso prima di un licenziamento. La sua passione per i romanzi erotici la sta mettendo davvero nei guai! Prima con la festa di capodanno con fruste e frustini e ora con una sezione dedicata a questo genere di libri. Per non parlare del concorso indetto per San Valentino. L'immagine di cupido (versione sexy) con una frase provocante scritta sotto parla da sola. 

Una sera, dopo l'ennesimo richiamo, non sa proprio più che fare e per distrarsi ha già programmato di trascorrere la serata con il suo e-reader e il suo fidato vibratore. 


Mentre sta tornando a casa, sulla strada incontra un autista pazzo che non ha la benché minima idea di quello che sta facendo. Mentre lo sta maledicendo per la centesima volta, una valigia si stacca dal tettuccio della macchina d'avanti a lei e le finisce dritta sul parabrezza. 


Quello che non sa, che il padrone della macchina è un ragazzo molto attraente con un'ingente quantità di preservativi, che le farà dimenticare bene presto il suo "amico a batterie". 

Il giorno dopo però la verità viene fuori.. e si ritrovano ad essere colleghi. 

Da qui inizia questo strano rapporto- non rapporto di lavoro e la missione principale di Angie, oltre a non cedere alla tentazione, è quella di nascondergli il concorso di San Valentino. 

Ci riuscirà? Saranno in grado di stare lontani l'uno dall'altra? 

"Il ragazzo del libro accanto" è una storia semplice e leggera, una di quelle che ti viene voglia di leggere nei momenti un po' pesanti della giornata. 

I due personaggi, soprattutto Angie, con il loro spirito ironico vi faranno fare qualche bella risata. Diciamo che io li ricorderò più per la loro simpatia che per la trama o l'amore che li accompagna. 

Un bacio, 
Angela 







Nessun commento:

Posta un commento