venerdì 27 aprile 2018

"Mai più innamorata" di Cecile Bertod, recensione


E' un mese che non pubblico sul blog... 
E' stato un periodo impossibile, sono successe tante cose, e senza la giusta concentrazione, le recensioni sono impossibili da scrivere. 
Ma ora, sono pronta a ricominciare! 


Trama 

Daphne è una famosissima autrice di romanzi erotici, che ha appena firmato un nuovo contratto con un anticipo da capogiro per il suo ultimo lavoro. Però, incassato l'assegno, perde tutta l'ispirazione. Si barrica in casa per sfuggire alle numerose e-mail del suo editore, finché alla fine decide di ascoltare il commercialista, che le propone di tornare nel suo vecchio paesino d'origine per trascorrere qualche giorno in totale relax. Sperando di trovare la giusta concentrazione, Daphne va quindi a Banff, ma lì le cose non migliorano, tutt'altro. A renderle la vita impossibile ci pensa Edward, l'architetto che sta ristrutturando la villetta dove andrà a vivere sua sorella. Edward ha tutta l'intenzione di farla pagare a Daphne perché è proprio per colpa di uno dei suoi romanzi se Candy l'ha lasciato a due settimane dal matrimonio. Ma Daphne scoprirà che riesce a scrivere solo quando vede Ed e non intende affatto rinunciare alla possibilità di finire il romanzo...

Recensione 
"La verità è che siamo state illuse, tutte, ma restiamo accoccolate alla speranza che non sia così, che lì da qualche parte esiste l'uomo ideale. E se non lo troviamo ne compriamo uno usato su eBay e lo ritingiamo in azzurro pallido per compensare, il resto lo fanno la psicoterapia e la cioccolata calda." 
Io adoro la Bertod. I suoi romanzi sono una boccata di ironia e romanticismo da cui è difficile staccarsi. Anche in questo caso, in cui la protagonista sembra essere allergica all'amore, ti rendi conto da subito che è tutta una montatura per nascondere delle cicatrici profonde che non si sono richiuse. 

"Questo sarà il mio nuoco scopo nella vita. Evadere. Evadere da tutto ciò che può ricordarmi l'amore in ogni sua melensa forma di ritorsione." 
La vita di Ed scorre come da programma: sta per sposarsi con la sua fidanzata storica, ha fatto un mutuo per una cucina che detesta, sogna già dei figli. Tutto va a rotoli nel momento in cui la sua fidanzata, Candy (vi giuro che farsela piacere è impossibile), si ritrova a leggere l'ultimo romanzo erotico di Melody Soyer. Grazie al libro capisce che il suo rapporto con Ed è fatto di abitudini, di accettazione senza domande. Lo lascia a poche settimane dal matrimonio e inizia la sua nuova vita, almeno fino a quando presa dalla gelosia, prova a riportarlo al suo fianco. 

Daphne, in arte Melody Soyer è fregata. Deve riuscire a scrivere un romanzo per cui la sua casa editrice ha sborsato già tantissimi soldi. Ma niente. Il foglio di Word non riesce proprio a riempirsi. Decide quindi di andare nella sua città natale, anche perchè deve sistemare delle questioni piuttosto urgenti che riguardano la casa della sorella. Qui il destino ha in serbo diverse sorprese per lei. Ora, non deve riuscire a finire solo il libro, ma deve anche far tornare Candy da Ed. Eppure, lei sa benissimo che non è lei la persona giusta per lui... 

"Ci sono scossoni che la realtà te la travolgono, altri che si limitano a ingigantirne i confini solo per un po', dandoti la percezione, seppure momentanea, che tutto quello che ti circonda sia solo un'infinitesimale parte del possibile, da cui hai detratto il tuo fabbisogno giornaliero." 

La storia di Daphne e Ed è stata meravigliosa. Non c'è stato un solo capitolo in cui io mi sia annoiata o abbia desiderato di chiudere il libro e scappare il più lontano possibile. "Mai più innamorata" è un concentrato romance. E' uno di quei libri che chi ama il genere deve assolutamente leggere. Non è solo la storia ad essere bella, è tutto l'insieme. Il carattere e la tempra dei personaggi, i protagonisti secondari unici e indispensabili, e poi un'autrice bravissima a trovare il giusto equilibrio tra fantasia e realtà.

Se dovessi scegliere un personaggio secondario preferito direi senza ombra di dubbio Ben. Il piccolo Ben che con la sua innocenza tipica dei bambini, diventa una delle persone a cui Daphne impara a voler bene. 

Nelle noti finali, l'autrice ha scritto che probabilmente questo sarà il suo ultimo libro.. almeno per ora. Non sa se tornerà a scrivere di nuovo, ma io spero vivamente di si. E' troppo brava per smettere e io voglio continuare a sognare con le sue storie. 

Se avete spazio nella vostra WL inseritelo. Se non avete spazio, trovatelo lo stesso. Dovete assolutamente perdervi in questa meravigliosa storia! 

Un bacio, 
Angela ❤️

Nessun commento:

Posta un commento