lunedì 4 dicembre 2017

4 Dicembre: Nel tuo respiro


Buon inizio settimana Readers! 

La scoperta dei libri presenti nel mio calendario dell'avvento continua e oggi voglio presentarvi Grace e Max, i protagonisti indiscussi di "Nel tuo respiro". 

Ho conosciuto Max e Grace, grazie al libro precedente "A fior di pelle". Entrambi i libri hanno elementi che li caratterizzano, ma le emozioni e le sensazioni che mi hanno trasmesso sono completamente diverse. 


QUI trovate la recensione, mentre continuando a leggere parte del primo capitolo. Purtroppo il prologo non c'è :) (Attenzione agli spoiler!!) 



CAPITOLO 1 

La prima volta che Max O’Hare pensò di togliersi la vita fu il giorno del funerale di suo padre. Era una grigia mattina di metà ottobre, di quelle in cui il vento ti colpisce dritto in faccia e la pioggia, più che cadere, scende dal cielo a cascate; di quelle in cui anche gli sciocchi ottimisti si chiedono perché cavolo si credono tanto felici.
Max osservava in silenzio la bara di suo padre che veniva calata sotto terra, accanto a quella della madre Hazel. Sulla splendida lapide – dove a lettere d’oro c’era scritto che lei aveva soltanto ventisei anni quando era rimasta uccisa in un frontale, mentre andava a festeggiare il secondo compleanno del figlio – ora si sarebbe aggiunto un altro nome. Dopo una coraggiosa battaglia di un anno e mezzo contro un tumore al pancreas, alla fine Connor O’Hare si era dovuto arrendere alla malattia, e Max era rimasto orfano.
E ora non faceva altro che domandarsi che diavolo fare della sua vita.
***

Un bacio, 
Angela 

Nessun commento:

Posta un commento