domenica 12 marzo 2017

"Nel tuo respiro" di Sophie Jackson, recensione



Titolo: Nel tuo respiro
Autrice: Sophie Jackson 
Genere: New adult 
Editore: Fabbri editori 

Giudizio:❤❤❤❤❤ 

Passione:❤❤❤❤

A pound of flesh
1. A fior di pelle, Carter e Peaches (Kate) 
1.5 Love and always, Carter e Peaches
2. Nel tuo respiro, Max e Grace
2.5 Fate and forever, Carter e Peaches
3. Ogni tuo battito, Riley e Lexie



“Salta fuori qualcosa dal niente che ti toglie la terra da sotto i piedi, e tu te ne stai lì immobile a chiederti cosa è successo”

Buona domenica Readers! 

Pronti a scoprire altri due personaggi della seria "A pound of flesh"? Non vi resta che leggere il post ;)  

Trama

Max non riesce a lasciarsi alle spalle il passato: la dipendenza dalla droga, la fine della sua storia con Lizzie - la donna di cui era follemente innamorato e che non è capace di dimenticare - e la perdita del loro figlio. Dopo un periodo di disintossicazione in clinica, e dopo aver imparato a esplorare le sue paure più profonde e ad affrontare i tremendi incubi che lo tormentano ogni notte, Max decide di mollare tutto e trascorrere qualche mese in una cittadina in mezzo ai boschi. E lontano dalla metropoli, lontano dalle tentazioni, incontra Grace. Con il suo innato ottimismo e il suo amore per l'arte e la fotografia, sembra essere la ragazza perfetta. Nessuno per ora sa da dove venga, o perché sia così riservata riguardo al proprio passato. Nel corso del tempo, grazie alle ore trascorse a correre insieme lungo i sentieri di montagna e a un'attrazione sempre crescente, Max e Grace iniziano ad avvicinarsi l'un l'altra. Ma lui sarà ancora in grado di aprire il suo cuore e farsi travolgere dall'amore?


Recensione

“A fior di pelle” mi aveva lasciato delle  emozioni dentro indescrivibili. È stata una lettura talmente bella che avevo quasi timore ad iniziare il seguito. Non sapevo cosa aspettarmi. Ora posso solo dire che Sophie Jackson entra di diritto nella autrici di cui comprerei un libro anche ad occhi chiusi.  Ha confermato ancora una volta la bravura e il talento che ha.

Max e Grace.. mi sono innamorata di loro, con loro. Sembrerà assurdo , ma… hanno lasciato dentro me qualcosa di grande e completamente diverso da Carter e Kat.

Se i primi due mi hanno ricordato ancora una volta che forse il destino non è così lontano da noi, Max e Grace mi hanno fatto capire che siamo noi a scegliere il nostro. Ogni decisione, ogni paura ci porta ad essere quello che siamo. Dobbiamo imparare ad amarci, ad amare noi stessi perché se non siamo noi i primi farlo... nessuno lo farà mai.


“Ti prometto, però, che un giorno  ti sveglierai d non penserai più a farti una pista o a calarsi una pasticca o qualunque altra roba possa sballati.  Troverai qualcosa che ti farà  saltare giù dal letto al mattino e dire: “Eccomi vita, sono pronto”.”


L’inizio è stato complicato, doloroso e a tratti straziante. Vedere Max nel lungo percorso nella clinica per disintossicarsi non è stato semplice, ma l’autrice ha saputo rendere vero e delicato tutta la frustrazione e il desiderio che si sprigionava da lui per una striscia di cocaina. La cosa più dolorosa sono stati i flashback sul suo passato con Lizzie fino alla morte di Christopher. Poi quello che è successo dopo ci era già stato accennato da Carter.

Grace è una donna forte, combattiva che sa cosa significa soffrire. Il suo ex marito l’ha annullata sia fisicamente che psicologicamente. Dopo anni di terapia è pronta a prendere in mano la sua vita. A voltare pagina e cercare di non avere più paura degli uomini.

“Mi dispiace di aver provato a prendermi cura di te, di aver provato a convincerti che non sei solo un ex drogato pieno di ricordi orribili. Ora ho capito. Non hai conosciuto nient’altro e ogni novità ti spaventa a morte”

Sono stati la cura non farmacologica l’uno dell’altra.  Grace non ha avuto paura a seguire il suo cuore quando la testa gli diceva di scappare. Sapeva anzi sperava che in qualche modo potesse dare una mano a Max. E lui.. credeva si non meritare più nessuno al suo fianco per via del passato. Si convincono che può essere solo sesso. Che possono essere solo amici. Ma quando il cuore chiama non c’è passato che tenga.

Il loro è stato un percorso lento e graduale che ha reso tutta la storia vera. Se si fossero buttati subito tra le lenzuola..  non avrebbe avuto senso.

“Mentre Max guardava il suo migliore amico scendere dalla Maserati  capì quanto gli fosse mancato. Fianco a fianco avevamo superato tante difficoltà, lottando sempre per restare Uniti, anche quando altre amicizie si sarebbero sfaldate. “

Ho ritrovato Carter e Kat e vederli di nuovo insieme è stato bellissimo. Scoprire qualcosa in più del rapporto di amicizia tra Max e Carter li ha resi ancora più belli ai miei occhi e mi chiedo se nel mondo possano esistere amicizie così vere, sincere e incredibili. 

Ora che ho capito quando questa serie sia stupenda, non posso non leggere anche i volumi seguenti. Quindi preparatevi ad avere presto altre notizie degli altri meravigliosi protagonisti di “A pound of flash”.

Ho intravisto dei personaggi con storie che meritano di essere raccontate.  Non posso non riconoscere la grandezza di Tate e il suo passato da medico in missione. (Che non ha una storia... possiamo solo tenere le dita incrociate e sperare di averla un giorno!)

L’amore misterioso e pieno di rimpianti di Riley.

Voglio avere la possibilità di conoscerli. Tutti. E di ritrovare questi meravigliosi protagonisti che sono diventati e saranno per sempre una meravigliosa e bellissima famiglia.

Un bacio,
Angela







Nessun commento:

Posta un commento