mercoledì 29 marzo 2017

"Emma in love" Lidia Ottelli, recensione


Titolo: Emma in Love
Autrice: Lidia Ottelli
Genere: Contemporary Romance
Editore: Newton Compton Editori

Giudizio: ❤❤❤-/2,5
Passione:❤❤❤+







"Non fatevi togliere il sorriso mai da nessuno perchè è la cosa più bella che un essere umano abbia. Meglio qualche ruga in più per aver sorriso troppo, che delle rughe dovute al fatto di non averci mai provato."
Buona giornata readers! 


Trama 


Emma, dopo mesi di estenuanti ricerche, ha finalmente trovato lavoro: è appena stata assunta da un’importante agenzia pubblicitaria e, come se non bastasse, il suo capo, Davide Romeo, è un uomo bellissimo. Un motivo in più per andare a festeggiare con le amiche! Dopo una serata di bagordi, però, Emma si risveglia in un letto che non è il suo. Lei non ricorda nulla della serata precedente, men che meno chi sia il ragazzo che le dorme accanto. Imbarazzatissima, sguscia via e cerca di lasciarsi la brutta avventura alle spalle. Il lavoro ingrana e il rapporto con il capo va a gonfie vele tanto che qualche tempo dopo Emma si ritrova a fare la babysitter al piccolo Francesco, e così, a sorpresa, conosce Andrea, il figlio maggiore… che però è proprio il ragazzo con cui ha trascorso quella famosa notte di cui non ricorda un singolo istante…

Recensione 

Emma deve trovare un lavoro al più presto. Il divano di sua sorella ha preso la sua forma e questo non va assolutamente bene, per niente! Quando vede un annuncio per un'importante azienda di Milano non ci pensa due volte a falsificare il suo curriculum pur dia vere una possibilità in più. Viene presa in prova per un mese e per festeggiare esce a cena con le sue migliori amiche. Beve troppo e la mattina dopo si ritrova nuda nel letto di un ragazzo bellissimo senza ricordarsi assolutamente nulla! Scappa prima che sia troppo tardi e spera di non rivederlo mai più. Eppure lo rivedrà e farà una scoperta sconcertante. Andrea, è il figlio del suo nuovo capo su cui fa continui sogni erotici! Sarà determinata a stargli lontano in tutti i modi, ma lui non cederà. Ha capito che non è la solita ragazza che punta solo ai suoi soldi o al suo cognome ed ha tutta l'intenzione di conoscerla meglio. 



Di Lidia Ottelli avevo letto solo "Odio l'amore ma forse no" e pur non avendo apprezzato quella lettura ho deciso che dovevo concedergli una seconda possibilità soprattutto dopo aver visto delle recensioni super entusiaste per "Emma in love".

Ero circa a metà della lettura quando ho iniziato ad avere in mente solo una frase "i gusti sono diversi da persona a persona non c'è niente da fare". Sono arrivata alla fine e ancora non capisco tutta questa esaltazione. (Naturalmente è un mio parere!) 

La trama mi è piaciuta, a tratti forse un po' troppo ripetitiva, ma la cosa che non ho apprezzato è stato proprio il personaggi di Emma. 

Se all'inizio ho adorato la sua ironia e colpi di testa, a lungo andare mi sarei aspettata un qualcosa in più, un pizzico di profondità che è mancata. In alcuni suoi atteggiamenti, soprattutto nella parte finale... mi ha lasciato l'amaro in bocca. 

Del personaggio maschile so ben poco. Con dei pov alternati magari sarei riuscita ad individuare maggiori caratteristiche in lui.. una delle poche cose che posso affermare è che nonostante sia rimasto terribilmente ferito, quando capisce che Emma è diversa, non ha paura a provarci. 

"Dimmi Scorpion, non lavori con tuo padre perchè non vuoi che in ufficio pensino male dato che provochi orgasmi a mia figlia?"

Non sono mancate le risate questo è vero. Quando ho letto la scena della cena con la famiglia di lei... sono dovuta correre nella mia stanza o mia madre avrebbe iniziato a chiedermi cosa ci fosse di così divertente e non avrei mai potuto dire la verità! 

E' stata una lettura piacevole, ma senza particolare struttura. Uno di quei romanzi che mentre leggi ti ricordi dei personaggi e della storia, ma una volta finito ti resta ben poco. 

Un mezzo punto l'ho tolto per i troppi riferimenti ad altri libri erotici in commercio. Non ho ben capito se è un romance o un romance che prova a fare l'erotico. E poi... quello che succede nel finale con il padre di Andrea a mio parere lascia un messaggio sbagliatissimo! I soldi non devono comprare il silenzio, mai! 

Detto questo, non vi sconsiglio assolutamente la lettura solo.. non andateci troppo convinti. Io mi aspettavo molto di più! Soprattutto dopo aver letto recensioni da quattro stelle in su. 

Se avete voglia di una lettura semplice e senza pretese per passare delle ore in compagnia di personaggi bizzarri e allegri avete trovato il libro giusto. Se invece volete un  libro con dei personaggi di spessore, magari rimandate la lettura ad un altro momento. 

Ora, spero di non essere l'unica a non averlo apprezzato più di tanto, quindi se tra voi lettori c'è qualcuno che la pensa come me scrivetemi nei commenti! E se lo avete amato, mi piacerebbe sapere cosa vi ha colpito :) 

Un bacio, 
Angela 

2 commenti:

  1. Un libro dalla quale stare alla larga!E' sempre difficile recensire un romanzo che non è piaciuto,ma tu ci sei riuscita alla grande *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapendo che i nostri gusti sono simili, non ti consiglierei la lettura... però mai dire mai! Potresti aver voglia di leggerlo, anche solo per una recensione "distruttiva" 😅

      Elimina