lunedì 23 gennaio 2017

Special review with "L'equazione dei libri"


Buon inizio settimana book readers! ❤

Si, non state sognando. Quella che vi propongo oggi è una doppia recensione in collaborazione con il blog di Sara ☺ (L'equazione dei libri)

Inutile dire che ci siamo divertite tantissimo a rispondere alle varie domande. Alcune sono simili, altre talmente diverse che avrete delle idee distinte sulla storia.

Nel post, troverete solo 3 delle 10 risposte di Sara. Per vedere le altre vi basterà andare sul suo blog. (Troverete diversi link per il collegamento diretto!)

Spero che vi piaccia come idea anche perché abbiamo intenzione di rifarlo!! 





Tutti a scuola conoscono Blue Echohawk. Abbandonata da sua madre quando aveva solo due anni, Blue non sa se quello sia il suo vero nome né quando sia davvero il suo compleanno. 
Ma ha imparato a fuggire il dolore con atteggiamenti da ribelle: indossa sempre vestiti attillatissimi e un trucco pesante. E soprattutto il sesso è il suo rifugio, un gioco per dimenticare tutto, per mettere sotto chiave le sue emozioni. A scuola poi è un caso disperato. Eppure il suo nuovo insegnante di storia, il giovane Darcy Wilson, non la pensa così: Darcy crede in lei, e sa che Blue ha bisogno di capire chi sia prima di trovare un posto nel mondo. E così la sprona a guardarsi dentro e a ripercorrere il passato, a scrivere la sua storia, a dar voce alle sue emozioni. Tra i due nasce una grande amicizia, e forse, a poco a poco, qualcosa di più: un sentimento forte, travolgente, a cui ciascuno dei due tenta in tutti i modi di resistere…





1. Racconta in massimo tre righe la storia senza fare spoiler:
Blue Echohawk potrebbe essere considerata un’arpia, una poco di buono. Si veste e si trucca per attirare l’attenzione su di lei, ma tutte le etichette che in questi anni gli sono state incollate addosso inizieranno a cadere nel momento in cui incontra Darcy. Lui sarà la sua chiave. Sia sul presente che sul suo misterioso passato. 

2. Qual è stato il tuo personaggio femminile preferito. Perché hai scelto lei?
      Lo so, sarà banale ma non posso non dire Blue. La sua forza, il suo coraggio mischiati alla sua insicurezza su chi è realmente creano un personaggio impossibile da non amare. Il suo profondo e complesso viaggio alla ricerca di una risposta per la domanda “Io non sono nessuno. Tu chi sei?” la rende meravigliosa. La sua “redenzione” come la definisce lei, la farà diventare un meraviglioso cigno blu. 

3. Il personaggio maschile che hai preferito invece? Perché proprio lui?
     Io: Darcy. Come puoi non amare quel meraviglioso ragazzo inglese, con le sue movenze, il suo accento e la sua infinita gentilezza? Lui è stato la chiave di svolta (o di violoncello se vogliamo!), nel lungo percorso di Blue. Gli è stato vicino nei momenti giusti e gli ha dato spazio quando lei non sapeva di averne bisogno. Gli ha fatto capire che nella vita possiamo migliorare noi stessi, e non c’è nessuna etichetta che dobbiamo portare con noi. Noi siamo chi vogliamo essere. 

Sara: Darcy tutta la vita!Nonostante a volte non abbia condiviso il suo comportamento,lui sarà uno dei bookboyfriend che occuperanno un posto speciale nella mia libreria. Lui è generoso, intelligente, sempre disponibile e leale. Poi dove lo trovate un ragazzo che vi cita poesie e suona il violoncello? Se avete letto ''L'amore arriva sempre al momento sbagliato'' della mia adorata Cherry, per alcuni versi Mr Daniels e Darcy si somigliano molto.

4. Qual è la frase che ti ha colpito di più dell'intero libro?
     “E pregai che mi togliesse il dolore e, se questo non era possibile, che mi togliesse l’amore. Perché dolore e amore erano così strettamente uniti che sembrava impossibile avere l’uno senza l’altro. Forse, se non avessi amato non avrei sofferto tanto.”

5. Il finale ha soddisfatto le tue aspettative?
     Si, tanto. Ho letto il libro qualche anno fa e ad essere sincera non mi ricordavo più tante cose. Arrivare nuovamente al finale è stato meraviglioso. Non so se lo considererei un finale chiuso, credo che l’autrice abbia lasciato quello spiraglio per farci sognare ancora e farci immaginare cosa sarà successo da quel punto in poi. Se un giorno decidesse di darci uno scorcio sul loro futuro sarei la prima a correre in libreria!  

6.C'è qualcosa che poteva essere migliorato? Se sì cosa?
      Domanda difficile a cui credo che risponderò un po’ alla Darcy. Ogni singola scelta o decisione, sbagliata o giusta che sia, ha reso i due personaggi quello che sono, quindi credo di no. Non cambierei niente, perché cambiare anche solo una virgola significherebbe cambiare anche loro.  

7. Quale scena hai sentito più vicina a te? Perché?
      Io: Se chiudo gli occhi e penso al libro la prima scena che mi viene in mente è quella della scuola. Blue distrutta dalle parole che ha appena sentito sul suo conto si ritrova nel corridoio deserto… a guidarla trova solo una musica celestiale che riesce a colpire per la prima volta delle corde del suo cuore. Quello è il  momento in cui lei capisce di volere la sua “redenzione”. È questa la parte che ho sentito più vicina a me. 

Sara: Il loro primo bacio è stato emozionante, mentre leggevo sentivo un vuoto allo stomaco. E se posso aggiungere un secondo, tutte le lezioni di Mr. Wilson sono state una grandissima fonte di ispirazione e riflessione!

8. Secondo te qual è il messaggio che l’autore/autrice ha voluto lasciare?
     Io:Noi non siamo un’etichetta. Non siamo gli aggettivi che gli altri si ostinano a metterci addosso. Le possiamo mantenere perché ci fa comodo o dimostrare che nella vita inseguire i propri sogni non è mai sbagliato. Ogni scelta che facciamo, ci rende chi siamo. Possiamo sempre cercare di migliorare, lo dobbiamo solo volere davvero. 
       
Sara: Credo che il messaggio principale sia quello che ognuno di noi è artefice del proprio destino, nessuno sarà in grado di cambiare il passato ma si può fare di tutto per cambiare il futuro!

9. Ti è piaciuto scrivere questo tipo di post?
Tantissimo è inutile legarlo! Sara è una persona magnifica e avere una visone così simile eppure così diversa per lo stesso libro è stato stimolante da morire. Il non sapere le risposte dell’altra, l’attesa nel leggere, scambiarsi dei consigli... è stata tutta una meravigliosa avventura che non vedo l’ora di rifare! 

10. Voto da 1 a 5 stelle?
     5. Assolutamente il voto più alto. E se potessi darei ancora di più, perché “I cento colori del blu” è uno di quei romanzi che sono stati scritti per essere letti dal maggior numero di persone possibili. 

      Spero che il post vi sia piaciuto e mi raccomando passate da Sara "L'equazione dei libri" ❤ per scoprire le altre sue risposte! Io Corro ora a vedere!!! 

Un Bacio, 
Angela ❤

             


5 commenti:

  1. Amo le tue risposte e amo il nostro post *-* Credo di non averne mai scritto uno così bello e così personale,la scelta della frase e della scena preferita rende ancor di più "nostra" questa recensione.Non vedo l'ora di rifarlo! Come ho già scritto ovunque ,è stato un piacere condividere tutto questo con te ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo pienamente su tutto *-* scoprire le tue risposte.. aspettare con ansia la pubblicazione del post.. ho un sorriso enorme da stamattina alle 10 ♡

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Bellissima idea per la prossima lettura , come ho già detto a Sara mi prenoto per leggere con voi :****

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un libro bellissimo... corri a leggerlo perché merita davvero tanto! Una lettura a tre... si ci potrebbe lavorare sopra 😍

      Elimina