giovedì 18 giugno 2015

Con te sarà per sempre


Titolo: Con te sarà per sempre  

Autore: Jessica Sorensen


Serie: La trilogia delle coincidenze


Seguito: The Destiny of Violet and Luke 



Trama:

Il terribile segreto che Kayden ha tenuto nascosto per anni è finalmente venuto a galla. Ora Kayden dovrà affrontare il processo, e soltanto Callie potrà aiutarlo a dimostrare la sua innocenza. Callie sa che è arrivato il momento di confessare tutto, anche se questo significa scontrarsi con le sue più grandi ossessioni e rivelare i dolorosi segreti del passato… La paura di rompere il silenzio la terrorizza, ma non quanto quella di perdere per sempre Kayden. Ora dovrà fare appello a tutto il suo coraggio e farsi avanti prima che sia troppo tardi. Prima che lui, per proteggerla, torni per sempre nel silenzio e nell’oscurità…




Recensione:

Dopo il finale amaro e sospeso del primo libro, ci ritroviamo con l’ansia di sapere finalmente la verità su Kayden e di scoprire se riusciranno ad avere il loro lieto fine.

Come ogni storia che si rispetti, uno dei sue protagonisti, dopo aver subito un grande trauma decide che la persona che ama merita qualcosa di meglio e che nessuno deve avere un fardello così grande da portare.
Così fa anche il nostro Kayden, che dopo essere stato ritrovato in una pozza di sangue dalla sua amata Callie decide di lasciarla “libera” perché non vuole essere un peso per lei e che non merita un ragazzo come lui al suo fianco.

Tutto questo potrebbe essere una situazione letta e riletta, ma grazie alla grandissima abilità della Sorensen tutto questo non risulta banale, anzi i continui colpi di scena non fanno latro che tenere incollati al libro e in molti punti ad avere il fiato sospeso.

Callie al contrario non è la stessa ragazza del primo volume. È una ragazza che dopo averne passate tante riesce finalmente ad iniziare ad avere la sua rivincita sul mondo. È forte, determinata e più sicura di se. Ha il coraggio che serve ad affrontare la situazione sua personale con tutti i problemi di Kayden, quindi non possiamo che non amarla per avere il coraggio, quel coraggio che anche io molte volte vorrei avere.


Non ci resta che immergerci in questa magnifica lettura e aspettare il prossimo capolavoro (si spera) della Sorensen.

Nessun commento:

Posta un commento